Gli operai ex Cirsu incontrano il presidente Di Bonaventura

Chiesto l'impegno per riattivazione degli impianti e il riassorbimento delle maestranze senza più ammortizzatori sociali
03 aprile 2019
TERAMO - Una delegazione di ex lavoratori dell'impianto di smaltimento rifiuti Cirsu di Notaresco è stata ricevuta questa mattina dal presidente Diego Di Bonaventura. I lavoratori chiedono alla Provincia di farsi parte attiva con la Regione e con la Deco spa (assegnataria della struttura nell'ambito della procedura di concordato fallimentare) per verificare i tempi di riattivazione degli impianti e "l'effettiva volontà di riassorbire il personale". All'ex personale Cirsu sono scaduti gli ammortizzatori sociali e da mesi non hanno alcuna copertura assistenziale. "Oltre alla bonifica ambientale del sito ho sempre posto come obiettivo pubblico quello della salvaguardia dei livelli occupazioni - ha detto il presidente Di Bonaventura -", che ha assicurato il suo impegno nel richiedere un tavolo congiunto con la Regione e i sindacati per verificare tempi e modalità di riattivazione degli impianti.
Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter