I bagnini giuliesi a "ripasso" di tecniche di rianimazione in spiaggia

Giornata formativa organizzata dalla Guardia costiera in collaborazione con il 118 di Teramo
04 luglio 2014

GIULIANOVA - Salvataggio sulle spiagge e "ripasso" delle tecniche di rianimazione cardio-polmonare e con l'uso del defibrillatore: sono stati gli argomenti della giornata di aggiornamento che il comandante dell'Ufficio circondariale marittimo di Giulianova, Sandro Pezzuto, ha organizzato con la collaborazione del personale istuttore del 118 di Teramo nella sala convegni dell'ospedale giuliese e rivolto ai bagnini che lavorano nel servizio di salvamento sull'arenile di Giulianova. Primo anello della catena di soccorso, i bagnini sono stati formati alla corretta applicazione delle norme e delle cautele di sicurezza perchè possano offrire il loro competente servizio ai bagnanti. Materie del corso le disposizioni in materia di salvamento, quelle che ordinano la vita in mare e sulla spiaggia, dotazioni di primo soccorso, vigilanza dei bagnanti. Gli istruttori del 118, la dottoressa Paola Angelini e l'nfermiere professionale Sergio D'Ascenzo hanno poi illustrato le linee guida della rianimazine cardio-polmonare sia a livello teorico che pratico, con una esercitazione sui manichini, con la collaborazione degli istruttori della Croce Rossa di Giulianova. All'incontro ha partecipato la quasi totalità dei bagnini operanti sulle postazioni del litorale del comune di Giulianova: l'iniziativa sarà ripetuta nei prossimi giorni negli altri comuni costieri della provincia di Teramo.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter