I maxi concorsi non 'migreranno' più: la Asl li organizza al Palaska il 24 e 25 settembre

Illustrato l'accordo con il Comune che attraverso accorgimenti tecnici permetterà l'utilizzo della grande struttura sportiva per le selezioni di nuovo personale
06 agosto 2019

TERAMO - E' stata trovata la soluzione per evitare alla Asl di Teramo di organizzare un altro complesso esodo di aspiranti impiegati, ostetriche, tecnici dell'ambiente fino a Pesaro per sostenere il concorso pubblico. A fine settembre, nel corso di due giornate, oltre 4mila candidati di quattro categorie sosterranno una preselezone al Palazzetto dello sport di Scapriano. Quella che potrebbe diventare una risorsa nel futuro è soluzione che sarà possibile grazie all'accordo tra l'azienda sanitara e il Comune di Teramo, che passa attraverso alcuni accorgimenti tecnici che potranno adattare la più grande struttura sportiva cittadina all'uso. Il direttore amministrativo della Asl, Maurizio Di Giosia, il sindaco Gianguido D'Alberto e l'assessore Antonio Filipponi, hanno illustrato la sinergia che il 24 e il 25 settembre prossimi permeterà l'utilizzo del Palaska per i maxi concorsi. Si partirà da un relazione tecnica che dimostri la potenzialità di utilizzo della struttura, e che anticipi la realizzazione di quegli accorgimenti tecnici necesari a rendere fruibile il palazzetto. A questo proposito è stato già fatto uno studio acustico. Dunque i partecipanti al concorso lo sosterranno al PAlaska, con tutto l'indotto prevedibile. Nella nuova gara d'appalto per la gestione dell'impianto sportivo, il Comune contemplerà anche interventi definitivi sotto il profilo dell'acustica.

Voto medio (1 voti; 5.00)
Vota:
counter