I ragazzi disabili diventano reporter per un giorno

Presentato questa mattina il docu-film promosso dal Corecom. La testimonianza di Assunta Legnante, medaglia d'oro alle paraolimpiadi
01 dicembre 2012

TERAMO – E’ stato proiettato questa mattina, nella Sala polifunzionale della Provincia, il docu-film dal tiolo  “Quanto fa otto per otto?”, realizzato dal Corecom Abruzzo nell’ambito del progetto “Ability to report”. Protagonisti dell’evento, i ragazzi diversamente abili della fattoria sociale Rurabilandia, che sono stati applauditi da oltre 250 alunni  delle scuole medie teramane.  Gli studenti hanno riso nei momenti più buffi del video e sono partiti con applausi spontanei durante i 30 minuti densi di emozioni autentiche ed originali. Il documentario presentato oggi è frutto di un lavoro focalizzato sulle persone, realizzato dai ragazzi secondo una visione del tutto soggettiva, una finestra aperta attraverso la quale guardare la realtà da un nuovo punto di vista,  ascoltando le loro voci, in un linguaggio che non traduce e non filtra le emozioni e i pensieri autentici e spontanei dei protagonisti.  I ragazzi hanno avuto modo di imparare le tecniche di ripresa dal regista Marco Chiarini, e di provare l’emozione di essere reporter per un giorno, raccontando le loro stesse vite. «Sono l’impegno e la dedizione che i ragazzi hanno impiegato nella realizzazione del video gli aspetti che più mi hanno impressionato -  ha sottolineato Chiarini - ci hanno messo tutto l’impegno che dedicano ad ogni loro passione e interesse. E gli interessi di questi ragazzi sono molteplici, così come i loro sogni e valori  tra cui primeggiano su tutti l’amore e l’amicizia».Il progetto è nato da un’idea di Fillippo Lucci, Presidente Corecom Abruzzo e Coordinatore nazionale dei Corecom. «E’ un corto emozionante e sincero – ha detto Lucci - Ho capito che il progetto sarebbe stato un successo il giorno della mia visita ai ragazzi a Rurabilandia, quando ho visto la partecipazione attiva e la soddisfazione di tutti nel cimentarsi con le tecniche e gli strumenti della comunicazione». Le scene riprendono i ragazzi immersi nella loro realtà, nella splendida cornice di “Rurabilandia”, la prima fattoria sociale d’Abruzzo, un luogo di socializzazione, lavoro e didattica. Giuseppe Corradetti, Presidente della Fondazione Ricciconti di Atri proprietaria della struttura, spiega: «Si tratta di una nuova sfida vinta dai ragazzi di Rurabilandia, prima il progetto di giornalismo sociale con il patrocinio dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti con la produzione del trimestrale “Ricciconti”, interamente realizzato dai non normalmente abili che frequentano le nostre strutture e, oggi, con grande soddisfazione, partecipiamo alla presentazione di questo docu-film straordinario. Altri progetti sono in cantiere, il prossimo è una giornata a Rurabilandia in cui i detenuti cucineranno, i ragazzi serviranno ai tavoli e i senza tetto e i poveri mangeranno insieme a i più fortunati».In chiusura la testimonianza di Assunta Legnante, medaglia d’oro e record mondiale alle Paraolimpiadi di Londra 2012 nel lancio del peso «Nel 2009 ho vinto l’argento ai Giochi del Mediterraneo di Pescara e nello stesso anno una trombosi ha spento per sempre la luce ma il mio buio è stato illuminato dalla dallo sport che mi ha ridato forza e grinta».  

 

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter