Identificato dalle Gadit il 'proprietario' della discarica abusiva di contrada Secciola FOTO

Controlli incrociati e analisi dell'immondizia rinvenuta (gomme, pc e sacchi) hanno permesso di risalire all'incivile
28 novembre 2017

TERAMO - Giornate di controlli da parte delle  Guardie Ambientali d’Italia che a Teramo hanno finalmente scovato gli inquinatori della cosiddetta 'Strada per Secciola'. 
Durante i controlli eseguiti nel comune di Teramo ed in particolare nelle zone del fosso Rivacciolo e nella strada che da contrada Fiumicino sale a contrada Secciola, le Gadit hanno rinvenuto un’ulteriore nuova discarica, e nei cumuli di immondizia indifferenziata (computer, pneumatici e sacchi), sono stati rinvenuti elementi che hanno permesso l’identificazione del responsabile che verrà deferito alla Procura della Repubblica. «A Teramo - dice il presidente delle Gadit, Gaetano D'Ercole - abbiamo effettuato, unitamente all’ufficio di Polizia ambientale del Comune di Teramo, un minuzioso servizio di controllo e prevenzione utilizzando un anche un pool di Guardie ambientali specializzate. A breve, per contrastare maggiormente questo dannoso fenomeno, metteremo in campo tutta la tecnologia a nostra disposizione per rispondere efficacemente agli appelli che quotidianamente giungono alla nostra associazione affinché determinati comportamenti non si verifichino più».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter