Il Centro servizi per il volontariato torna a casa

Sabato un convegno per celebrare il ripristino della sede di Piano d'Accio dopo la drammatica esplosione dell'asilo
08 ottobre 2014

TERAMO - Il Centro servizi per il volontariato torna nella sua sede storica di via Salvo d’Acquisto a Piano d’Accio, nei locali al primo piano della scuola materna. Ci torna a un anno esatto dalla drammatica esplosione della centrale termica che costrinse allo ‘sfratto’ anche i bambini del sottostante asilo. Operatori e volontari rientrano là dove 14 anni fa il Centro servizi nacque: l’occasione per celebrare la ricorrenza è data da un incontro pubblico in cui si discuterà di progetti e programmi per il volontariato. L’appuntamento è per sabato prossimo alle 18.30 ed è aperto alla cittadinanza. Tra gli interventi previsti quelli di Cristina De Luca, ex sottosegretario alle Politiche sociali e attualmente membro del Comitato di gestione del Fondo speciale per il volontariato e della Commissione Emergenza Abruzzo, dell’assessore comunale alle politiche sociali, Valeria Misticoni, che presenterà il “Tavolo di  lavoro con le associazioni”, un progetto di condivisione delle iniziative e dei bisogni dei volontari che l’amministrazione avvierà con una serie di incontri itineranti con i protagonisti del settore non profit. Le conclusioni saranno affidate al presidente del Centro servizi, Massimo Pichini che presenterà una manifestazione sulla proteziooine civile in primavera e il ritorno a settembre del Premio volontariato.  «Tornare nella disponibilità di una vera sede  - dichiara il presidente del CSV, Massimo Pichini – significa poter riavviare discorsi lasciati in sospeso, far camminare nuovi progetti, ospitare di nuovo il domicilio delle numerose associazioni che ce lo chiedono e dare linfa a ciò che in definitiva potremmo chiamare la casa comune del volontariato. Un luogo che non è soltanto la nostra sede, ma un patrimonio dell’intera collettività teramana. Ringraziamo l’amministrazione comunale per averci dato l’opportunità di usufruire della sede di Piano d’Accio dopo i lavori di adeguamento e restauro e ci auguriamo che il progetto che l’assessore Misticoni presenterà alle associazioni possa restituire vitalità e speranze ai nostri comuni obiettivi».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter