Il Volo non canta per Trump, l'ira di Vittorio Sgarbi: «Sono come i tre porcellini, Donald metti un Cd»

Il critico d'arte attacca il rosetano Ginoble e i suoi colleghi Barone e Boschetto che avevano bollato il nuovo presidente Usa come «populista e xenofobo»
08 gennaio 2017

TERAMO - Usa toni forti e il suo consueto atteggiamento canzonatorio e irridente, non risparmiando epiteti pesanti, il critico d'arte Vittorio Sgarbi, per commentare il rifiuto dei giovani cantanti dei trio 'Il Volo', di cui fa parte il rosetano Gianluca Ginoble, di esibirsi alla cerimonia di insediamento del nuovo presidente Usa, Donald Trump. I tre avevano spiegano appena l'altrogiorno al "Corriere della Sera" i motivi del loro no: «Non siamo d'accordo con le sue idee - avevano detto Ginoble, Ignazio Boschetto e Piero Barone -, non possiamo appoggiare chi si basa su populismo oltre che su xenofobia e razzismo». Queste affermazioni hanno suscitato le ire di Sgarbi, che li ha apostrofati dal suo profilo Facebook, con un video che ha raccolto quasi tre milioni di visualizzazioni. Sgarbi ha definito i tre artisti (molto amati e con un vastissimo seguito negli Usa: il loro live al Radio City Music Hall del 4 marzo è tutto esaurito) "tre coglioncelli", che non conoscono nemmeno il significato di populismo e xenofbia, invitando Trump «a mettere su un Cd e a mandarli a fare in c...».

GUARDA IL VIDEO DI VITTORIO SGARBI

Voto medio (2 voti; 3.00)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle TV Srls Unipersonale da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
  • Marcello
    Scritto il 11 gennaio 2017 alle ore 11:41:00
    E' facile fare demagogia con i milioni in tasca. Mi ricordano tanto quei finti rivoluzionari, appunto negli anni 70, di estrema sinistra che gridavano slogan con Levis e Clarks. Ma per favore !!!
  • massimo
    Scritto il 09 gennaio 2017 alle ore 18:52:00
    Era dagli anni settanta che non sentivo di un cantante che prendesse posizioni politiche. Giusto o sbagliato, i ragazzi hanno espresso un'opinione: complimenti. Nel qualinquismo dilagante ("pensassero a cantare") mi sembra una nota particolarmente intonata. Bravi ragazzi! Li avevo sottovalutati. Aggiungo, solo per chiarire, che come cantanti non mi piacciono per niente. Per quanto riguarda Sgarbi, lasciatelo dire: è pagato per fare il clown. Più insulta e più aumenta gli ascolti. Mi dispiace che ci sia qualcuno che lo prenda sul serio.
  • Carlo
    Scritto il 08 gennaio 2017 alle ore 14:22:00
    Il professor Sgarbi,nella sua simpaticissima pazzia..........ancora una volta ha ragione,che dire,il volo dovrebbe pensare a cantare ed a tenersi ben stretti i loro pensieri,senza esternarli ,e diventando così al loro pubblico antipatici.........o no? Carlo
  • Marcello
    Scritto il 08 gennaio 2017 alle ore 10:25:00
    Sono pienamente d'accordo con il dott. Sgarbi. Se sono stati invitati ad esibirsi devono comportarsi da professionisti ed essere al di sopra dell'ideologia politica. Il Volo ha perso una grande occasione prestigiosa che non si ripeterà più.
  • Domenico
    Scritto il 08 gennaio 2017 alle ore 08:36:00
    I TRE PORCELLINI.....AH AH AH AH SGARBI SEI UN MITO
  • Graziano
    Scritto il 08 gennaio 2017 alle ore 06:21:00
    Sgarbi ha pienamente ragione ...pensate a cantare ....
Ultimi commenti
Loading...