Il bilancio dei controlli nelle stazioni, tra denunce per droga e minorenni rintracciati

L'attività dei poliziotti della PolFer del compartimento Marche, Umbria e Abruzzo di Ancona
13 agosto 2019

TERAMO - 1292 persone identificate, 65 treni scortati, 15 pattuglie automontate, 197 servizi di vigilanza nelle stazioni ferroviarie, 11 servizi antiborseggio in abito civile, una persona arrestata e 4 denunciate a piede libero. Questo il bilancio dell'attività posta in essere dagli uomini della Polizia di Stato effettivi al Compartimento Polizia Ferroviaria per le Marche, l'Umbria e l'Abruzzo di Ancona nel corso della settimana appena trascorsa.
In particolare, il 7 agosto la PolFer di Terni denunciava due stranieri poco più che ventenni poiché trovati in possesso di circa 10 grammi di marjuana, divisa in vari involucri ed evidentemente confezionata per essere smerciata. Lo stesso giorno, la PolFer di Foligno, grazie all'intensificazione dei controlli anche mediante l'uso delle telecamere posizionate all'interno delle stazioni, garantiva alla Giustizia un 40 enne italiano che, avvalendosi dell'aiuto di un ignaro viaggiatore, cercava di asportare, alzandolo, uno scooter con la ruota anteriore bloccata da un antifurto e non riuscendovi sfogava la propria frustrazione danneggiandolo. Giovedì 8 nella stazione di Ancona Centrale, la Polfer arrestava un cittadino straniero che doveva scontare una pena di 10 mesi per cumulo di reati e rintracciava una minore che si era allontanata dalla propria abitazione di Trieste e che era stata segnalata in Ancona. Ed infine, sabato 10, nella stazione di Senigallia, esattamente all'interno dei giardini alle spalle della stessa, agenti PolFer liberi dal servizio denunciavano un 50 enne campano che cercava di rubare due bici.

Voto medio (1 voti; 5.00)
Vota:
counter