Il maestro Cocciolito lascia la presidenza della Riccitelli. Si chiude una grande era culturale

La Società della musica e del teatro perde un illustre protagonista dopo 22 anni. Rinnovato il Consiglio di amministrazione in attesa del nuovo presidente
29 novembre 2019

TERAMO - Il maestro Maurizio Cocciolito ha lasciato la presidenza Società della Musica e del Teatro 'Primo Riccitelli' di Teramo. Dopo 22 anni alla guida della storica realtà culturale cittadina, di cui è stato fondatore, promotore e anima, esce di scena un personaggio che ha scritto pagine importanti e memorabili legate all'attività teatrale e musicale. Ha deciso in silenzio e con la consueta riservatezza, di non ricandidarsi alla presidenza, nell'assemblea dei soci che si è svolta ieri sera.
Si è trattato di una decisione irrevocabile, "che neanche le insistenze calorose e convinte dei presenti sono riuscite a modificare. Tutti i soci - come cita una nota diffusa dalla Riccitelli - hanno tenuto a esprimere e sottolineare la propria stima e un sentito ringraziamento a Cocciolito che, negli anni, ha garantito una presenza costante e una presidenza equilibrata e professionale grazie alla quale la Riccitelli ha raggiunto traguardi importanti e prestigiosi". Nel corso della seduta i soci hanno provveduto a eleggere il nuovo Consiglio di Amministrazione che risulta oggi composto da Vincenzo Cerulli Irelli, Giancarlo D’Andrea, Leandro Di Donato, Dino Mastrocola, Vincenzo Montani, Gemma Ricci, Luca Scarpantoni, Alessandra Striglioni ne’ Tori in rappresentanza della Fondazione Tercas, Lauretana Valeri. Per il Collegio dei Revisori dei Conti, Lunella Cerquoni, Elio Di Domenico, Stefano Gennarelli. Mancano i rappresentanti del Comune e della Provincia di Teramo, le cui designazioni devono ancora essere trasmesse dalle istituzioni di appartenenza. Nei prossimi giorni si riunirà il nuovo Consiglio di Amministrazione nel corso del quale i consiglieri provvederanno a eleggere il presidente e gli organi statutari.

 
Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter