Il nuovo socio di Campitelli nel Teramo sarà anche amministratore delegato FOTO

Calcio, l'imprenditore edile casertano ma bolognese di adozione ha acquisito il 20% delle quote del sodalizio biancorosso
10 gennaio 2019

TERAMO - Rivestirà anche il ruolo di amministratore delegato il nuovo socio della Teramo calcio, Nicola Di Matteo, che il presidente Luciano Campitelli ha presentato questo pomeriggio nella sala stampa dello stadio Bonolis: «E’ da un mese e mezzo che ne stiamo parlando - ha detto Campitelli -. Nicola ama il calcio esattamente come gli altri due soci entrati di recente (Luigi Di Battista e Mauro Schiappa, ndr) ed ha acquisito il 20% delle quote societarie. Quando ci siamo visti, il primo pensiero è stato quello di costruire qualcosa d’importante ed investire con l’ausilio di più soci è fondamentale in tale ottica. Anche per questo motivo stiamo lavorando da tempo per consentire l’ingresso di un altro imprenditore».
Il nuovo arrivato in casa biancorossa, imprenditore edile originario del Casertano ma trapiantato a Bologna,già direttore generale del Santarcangelo, ed esperienze societarie in Spal, Imolese, Mantova, Caserta e San Pietro Casale si è presentato così: «Sono un grande appassionato di calcio, non riesco a vivere senza. Per questo motivo nel recente passato mi sono avvicinato a diversi club, ma non ho trovato i giusti presupposti - ha detto Nicola Di Matteo -. Il modo di pensare e di lavorare di Campitelli non è differente dal mio, ragioniamo con la stessa testa e ritengo che con lui si possa fare calcio a buon livello. Vivo e lavoro da quasi cinquant’anni a Bologna e non vengo qui per divertirmi, ma per creare un progetto condiviso, mirato a vincere nel giro di un triennio. Non sarà facile ovviamente, ma ci proveremo».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter