Il prefetto ha nominato il commissario di Campli: è il viceprefetto Adolfo Valente

Romano, avvocato, viene dai vertici della prefettura di Reggio Emilia e ha svolto già in precedenza questo ruolo in tre comuni
09 ottobre 2018

CAMPLI - E' il viceprefetto Adolfo Valente il commisario prefettizio incaricato di svolgere i compiti spettanti al sindaco, alla giunta e al consiglio comunale di Campli. Lo ha nominato il prefetto di Teramo, Graziella Patrizi, dopo aver sospeso il consiglio per le dimissioni del sindaco Pietro Quaresimale, prossimo candidato alle regionali di febbraio. Nel contempo è stata avvita la procedura di scioglimento del Consiglio comunale con l'invio della relativa proposta al Ministero dell'Interno. Valente, romano di 62 anni, è laureato in Giurisprudenza ed ha conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione forense. Entrato nella carriera prefettizia nell’ ottobre del 1985 alla Prefettura di Reggio Emilia ha ricoperto diversi incarichi, dal Capo di Gabinetto, al Viceprefetto vicario e poi reggente dall’ottobre 2008 all’agosto del 2009. 

E’ stato Commissario straordinario dei Comuni di Canossa, San Martino in Rio e San Polo d’Enza, tutti nel Reggiano, è stato altresì Presidente della Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale di Gorizia nonché Presidente della Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale di Bologna. Con decreto presidenziale del 24 novembre 2016 è stato nominato componente della Commissione Straordinaria per lo scioglimento del Comune di Nicotera (Vibo Valenzia).

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter