Incendio Richetti, il Comune intima la rimozione e la bonifica dell'amianto

L'azienda dovrà smaltire i resti del rogo. Analogo provvedimento per la confinante Dcz dell'Alfagomma
19 luglio 2017

TERAMO - Dopo il rogo che qualche apprensione l'ha data in tutto il nucleo industriale di Sant'Atto e non solo, il Comune avvia la bonifica dell'area della Richetti, interessata dal drammatico incendio della notte tra il 26 e il 27 giugno scorsi. Il sindaco Maurizio Brucchi ha infatti firmato l'ordinanza con cui impone alla proprietà dello stabilimento andato a fuoco e semidistrutto, di rimuovere e smaltire il materiale contenente amianto e di predisporre la opportuna bonifica di tutta la superficie circostante lo stabilimento. Analogo provvedimento è stato intimato alla proprietà della Alfagomma Hydraulic, che confina con la Richetti e che è proprietaria dell'area dell'azienda DCZ dove è stato rinvenuto materiale contenente amianto, 'precipitato' dal rogo di quella notte. L'incendio, come si ricorderà, interessò un'area di circa 10mila metri quadrati con un capannone industriale in parte di produzione e in parte di stoccaggio di materie prime alimentari e di merce già confezionata e fu spento dopo oltre un giorno di lavoro delle squadre dei vigili del fuoco.

 

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle TV Srls Unipersonale da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
Loading...