L'Italia culinaria si incontra in Piazza Martiri con 'Street Food Time'

Da domani e per tutto il week end
16 giugno 2016

TERAMO - L’Italia culinaria si incontra in Piazza Martiri della Libertà con “Street food time” il festival della cucina da strada in programma a Teramo da venerdì a domenica. L’iniziativa promossa dalla ‘Blunel' Srls con il patrocinio della Regione Abruzzo e del Comune di Teramo, è stata presentata questa mattina in conferenza stampa dall’assessore al Commercio al Comune di Teramo Roberto Canzio e dagli organizzatori dell’evento Barbara Lunello e Manolo Demenego. La manifestazione si aprirà venerdì alle 18. Per l’occasione in Piazza Martiri della Libertà saranno allestite oltre 23 postazioni di ogni forma e dimensione (carretti vintage, roulotte anni '60) che, dalle 11 alle 24, proporranno le varie specialità regionali preparate al momento; oltre 100 proposte culinarie provenienti da tutta Italia, dallo gnocco fritto farcito dell’Emilia Romagna alle cassatine e ai cannoli siciliani. Nel corso dell'iniziativa sarà, inoltre, possibile deggustare oltre 25 tipologie di birra differenti dei tre birrifici locali. «Teramo – ha detto Barbara Lunello - è una delle tappe di un tour culinario che fa sosta anche in Puglia e in Campania. Una manifestazione a respiro nazionale che ad ogni edizione attira un gran numero di visitatori. Non ci saranno stand ma 'cucine su ruote' e già questo mi sembra una garanzia di qualità soprattutto dal punto di vista igienico». « Sono molto soddisfatto. Lo “street food time” - ha sottolineato  Roberto Canzio - è una manifestazione importante che ha un certo seguito, so che molti alberghi sono già al completo. Sono fermamente convinto che questa iniziativa sia una vetrina importante per la città e anche per le attività commerciali locali. Invito i commercianti a restare aperti qualche ora in più per tutta la durata della manifestazione e a beneficiare del circolo virtuoso innestato dall’evento. Ci dovremmo preoccupare di organizzare già la prossima edizione». In piazza accanto alle ‘ cucine itineranti’ di 'Street food time' ci sarà anche una Onlus per i bambini affetti da patologie ematologiche e un’area per i più piccini.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter