La Casa dello studente avrà un ingresso posteriore anche da viale Cavour

La firma dell'accordo per la cessione di un altro lotto di terreno dalla Asl all'Adsu. Il progetto può accelerare
03 giugno 2019

TERAMO - Un accordo tra l'Azienda per il diritto allo studio e la Asl di Teramo permette da oggi di poter gestire in maniera migliore sotto il profilo urbanistico l'area dove dovrà sorgere la Casa dello studente, nell'ex Rettorato di viale Crucioli. Nel progetto che si appresta a diventare definitivo al più presto, l'area 'prende' in comodato gratuito per 90 anni dall'azienda sanitaria un lotto di terreno che da Viale Cavour permette di accedere direttamente sull'area parcheggio che riporta su viale Crucioli. Questo darebbe modo, con una modifica progettuale, di ottenere un accesso diretto da viale Cavour (nei pressi del piccolo caseggiato che nell'epoca ospedaliera ospitava l'obitorio) ma soprattutto spostare in altra porzione del progetto la palazzina di 14 appartamenti per ricercatori e docenti. Il progetto insomma ne guadagnerà non solo con l'ottimizzazione degli ingressi. La firma è stata apposta ieri mattina dal direttore amministrativo della Asl, Maurizio Di Giosia, e dal direttore dell'Adsu, Antonio Sorgi, alla presenza del presidente Adsu, Paolo Berardinelli. L'occasione è stata utile al direttore Sorgi per spiegare che  a breve sarà ricostituito il gruppo di progettazione, si predisporrà il progetto in variante per definire con l'amministrazione comunale e con la commissione valutatrice del Miur (che ha finanziato l'opera con 9,9 milioni di euro), che ha già dato l'assenso di massima: il lotto acquisito dalla Asl sul piano dei dettagli progettuali, migliorerà notevolmente l'opera urbanistica perchè il parco circostante non subirà l'attraversamento delle auto come in un primo momento. Presumibilmente l'estate e il mese di settembre saranno dedicati alla progettazione esecutiva; l'obiettivo è di arrivare a fine ottobre all'esecutivo da presentare al Miur e quindi guadagnare almeno 60 giorni sui 210 che sono previsti dal finanziatore. Il bando potrebbe essere pronto per i primi mesi del 2020.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter