La Team ingaggia uno 007 che smaschera un operaio malato ma cacciatore

Licenziato in tronco sulla base delle prove raccolte: assente per malattia dallo spazzamento, presente a sparare nei campi
30 settembre 2015

TERAMO - Licenziato in tronco dalla Teramo Ambiente perchè andava a caccia quando per l'azienda risultava in malattia. A scoprire il dipendente infedele è stato un investigatore privato a cui la municipalizzata per l'ambiente e l'energia del Comune di Teramo si è rivolta, dopo aver rilevato una impennata delle assenze per malattia di lavoratori della scorso mese di giugno a oggi. Non è escluso dunque che il caso del dipendente Team, in servizio allo spazzamento strade, possa non essere caso isolato. A dare conferma del licenziamento in tronco dell'operaio è stata questa mattina Anna Di Russo, componente del Consiglio di amministrazione della Teramo ambiente, che ha sottolineato come «il licenziamento per giusta causa sia stato deciso perchè è venuto a mancare il rapporto fiduciario con l'azienda, in quanto a seguito dicontrolli fatti eseguire si dedicava ad attività non compatibilità con uno stato di malattia». Quanto al ricorso a un investigatore privato, il consigliere Di Russo ha aggiunto: «Sono stati fatti appostamenti e investigazioni che rientrano nei poteri del datore di lavoro. Il fatto ci dispiace, non siamo contenti di quanto accaduto ma siamo stati costretti a farlo perchè abbiamo notato un aumento esponenziale delle assenza dal mese di giugno in poi che ci ha allarmato e questo è a tutela di tutti gli altri lavoratori che ogni giorno scendono in strada ed eseguono la loro attività».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter