La festa di Santa Barbara nell'anno dei supervigili del fuoco FOTO

Commemorata la ricorrenza della patrona, dopo 2017 di duro impegno sul fronte delle calamità naturali
04 dicembre 2017

TERAMO - Come è consuetudine di ogni 4 dicembre, in occasione della festività di Santa Barbara, il corpo dei vigili del fuoco teramani ha festeggiato la patrona, alla presenza delle massime autorità civili e militari, nella caserma di via Diaz. La festa, particolarmente sentita dagli appartenenti al Corpo dei Vigili del Fuoco e dal personale in pensione, costituisce da sempre, un momento per ritrovarsi e occasione per fare il bilancio di un anno trascorso, affrontando le varie emergenze che hanno interessato la provincia teramana.
In assenza del Vescovo di Teramo, che non si è ancora insediato, la Santa messa è stata celebrata da don Aldino Tomassetti, parroco del Duomo di Teramo. Durante la cerimonia ha preso la parola il Comandante Provinciale Romeo Panzone, che ha sottolineato gli interventi maggiormente rilevanti, evidenziando il costante ed impegnativo lavoro svolto dai vigili del fuoco nel corso dell'anno appena trascorso, caratterizzato da molteplici impegni operativi. Panzone ha sottolineato anche le difficoltà emerse nella gestione delle emergenze che hanno interessato il territorio teramano e che hanno visto i vigili del fuoco allestire in breve tempo 5 distaccamenti resi autonomi, sia per operatività che nella gestione, allo scopo d fornire risposte urgenti ed efficaci alle esigenze della gente, così duramente colpita da calamità di varia natura. Nel corso della celebrazione sono stati anche insigniti per meriti di servizio numerosi vigili del fuoco, tra i quali i Capi Squadra Esperti Mimmo Di Benedetto e Riccardo Picciotti, che hanno ricevuto la medaglia al Merito di Servizio, per i numerosi salvataggi di vite umane, effettuati nei primi momenti del post-sisma nella zona di Arquata il 24 agosto 2016.

Voto medio (1 voti; 5.00)
Vota:
counter
Loading...