Lectus a UniTe, tanti lettori ma soprattutto tanti appassionati uditori FOTO

La maratona di letture approda al Campus dove trova molti studenti anche delle superiori. Domani all'Istituto zooprofilattico
04 ottobre 2017

TERAMO - Dopo il grande momento di riflessione nel carcere di Castrogno, ieri, quando anche i detenuti hanno mostrato la loro complet adesione al progetto, rivelando anche grandi potenzialità di singoli nella scrittura, Lectus vox populi ha proseguito la sua maratona di letture all'Unversità di Teramo. E anche al Campus ha confermato l'inaspettato, in questi termini, successo di partecipazione non tanto di lettori quanto di uditori. All'Università di Teramo questa mattina c'erano molti studenti, non solo universitari, ma anche delle scuole superiori, come quelli dell'Istituto d'Arte di Castelli, che hanno chiesto appositamente di poter esserci. Un altro apuntamento intenso dunque, che ha confermato la voglia dei teramani di partcipare ma anche di aver grandi capacità di ascolto. E anche i prossimi apuntamenti in calendario annunciano momenti importanti di condivisione, e non solo nel pomeriggio. Domani sarà la volta di un altro luogo istituzionale ed accogliere ospiti uditori e lettori, l'Istituto zooprofilattico sperimentale "G. Caporale".

Il programma di Lectus di oggi pomeriggio:

Alla Biblioteca Delfico, alle 17:
Maria Giorgia Ulbar, Leda Ragas (Molto forte incredibilmente vicino, Jonathan Saffran Foer
Giacinta Di Giacinto (Le sette cose che la lingua italiana non può fare)
Vassili Bosi (Francesco De Marchi, In cima al Corno Monte 1573)
Francesco Di Emilio (Muzio Muzii, Teramo Garibaldina 1965)
Sara Di Paolantonio (Muzio Muzii, della Storia di Teramo 1893)
Marco Quarchioni (Marco Levi Bianchini, le origini della psicoanalisi in Italia)
Limoncelli (Casa della cultura “Carlo Levi”, La resistenza nel teramano 1975)
Luigi Ponziani (Melchiorre Delfico, lettera inviata al vice rettore del Real Collegio di Teramo e Melchiorre Delfico, brano tratto dal regolamento)
Massimo Di Taranto (Il sergente nella neve, Rigoni Stern)
Silvana D’Antonio (Fontamara, Silone)
Marco Cipolletti (Repubblica. Ottavo Libro, Platone)
Luciano Artese (La guerra è bella per chi non la conosce, Erasmo)

Empatia, ore 19.30
Lino Pasquarelli (Un posto pulito, Hemingway e Intimità, Raymond Carver)
Stella di Paolo (Il colore Viola, Alice Walker)
Margherita Di Francesco (Alla ricerca del tempo perduto, Proust)
Nino D’Eusanio (Anima Mia, Nietszche)
Ernesto Albanello (Se, Kipling)
Serafina Di Ferdinando (Inchiesta su Maria, Corrado Augias)
Luca Scarpantoni (La regola dell’equilibrio, Gianrico Carofiglio)
Gabriele Bruni (I rapper dal volto umano)
Mauro Chilante (La lingua dei segni)
 
Teatro, ore 21
Emanuela Cichella (Arringa difensiva di John Quincy Adams al processo Amistad)
Antonio Masciantonio (Mistero buffo, Dario Fo)
Luca Pilotti (Lettera al ministro, Eduardo De Filippo)
Luciano Paesani (Monologo di Jacques- Come vi piace, Shakespeare)
Carla Dragoni (La canzone delle cose morte, Ettore Petrolini)
Silvio Araclio (Brecht)
Maria Egle Spotorno (encomio di Marcantonio a Cesare, Shakespeare)
Candida Ambrosii e Laura De Berardinis (Intervista ad Alda Merini, Maria Piacente)
Andrea Pezzarulli (La torta in cielo, Rodari)
Mauro Di Girolamo e Vincenzo Macedone (Dal signor Puntilla e il suo servo Matti, Brecht)
Renato Pisciella (L’uomo dal Fiore in bocca, Luigi Pirandello)
Viviana Casadio (Filomena Marturano, Eduardo De Filippo)

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Loading...