Lido Fand, gestione prorogata fino al 30 settembre

La giunta di Giulianova adotta la delibera nelle more della nuova gara di appalto
05 giugno 2015

GIULIANOVA - Per scongiurare la chiusura dello stabilimento balneare comunale sul Lungomare Zara nord realizzato per l’accoglienza delle persone con disabilità, l'amministrazione comunale di Giulianova, con un'apposita delibera di giunta, ha prorogato fino al 30 settembre la gestione, che pertanto rimane affidata alla Federazione tra le Associazioni Nazionali di Persone con Disabilità (Fand). Contestualmente la Giunta ha approvato il capitolato per la nuova gara che verrà pubblicata in tempi brevi.  «E' stata una decisione presa collegialmente – dichiara il sindaco Francesco Mastromauro – perché davvero ci pare inaccettabile che, ormai alle porte dell'estate, le persone diversamente abili non possano giovarsi di questa struttura che, entrata in funzione nel 2002, ancora risulta all'avanguardia». Lo stabilimento, realizzato sulla precedente struttura balneare del Distretto Militare, è stato progettato con una particolare cura per i non vedenti, attraverso un percorso che dà loro modo di muoversi liberamente. Lo steso sindaco Mastromauro ha annunciato l'intenzione di riunire i sindaci dei comuni della costa abruzzese anche in qualità di delegato nazionale dell'Anci, per porre all'attenzione la questione dell'accessibilità in spiaggia dei diversamente abili  e affinché questo stabilimento balneare «diventi sempre più patrimonio non esclusivo di Giulianova ma di tutte le località balneari della Regione».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter