Maltempo, la Protezione Civile innalza l'allerta a codice rosso. Scuole chiuse a Teramo, Giulianova, Roseto e Castiglione. Aperti i Coc nei comuni

Fino a giovedì stato di allerta per le precipitazioni e per il rischio di esondazione dei corsi d'acqua
14 novembre 2017

TERAMO - Il Centro Funzionale d'Abruzzo della Protezione civile, in considerazione delle previsioni meteorologiche, ha emesso un avviso di criticita' regionale per oggi, domani e dopodomani con previsione di "codice rosso"
(criticità elevata) per le zone costiere della regione e "codice arancione" (criticità moderata) per le zone meridionali. Per questo motivo i sindaci di Giulianova, Roseto e di Castiglione Messer Raimondo hanno deciso di chiudere le scuole. mentre negli stessi comuni è stato aperto il centro operativo comunale così come hanno fatto anche i sindaci di Teramo, Pineto, Tortoreto e Pineto. Tutti raccomandano di restare in casa ed evitare di girare se non strettamente necessario. In serata anche il primo cittadino di Teramo, Maurizio Brucchi, ha deciso anche lui di emettere una ordinanza di chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado, nidi compresi.

«In particolare - spiega il direttore del Centro, Antonio Iovino - è stato previsto codice rosso sui Bacini
Tordino-Vomano e del Pescara, mentre il codice arancione è previsto per l'Alto e il Basso Sangro; in entrambi i casi per la possibilità del verificarsi di fenomeni di esondazione dovuti all'innalzamento del livello idrometrico dei corsi
d'acqua principali e del reticolo idrografico minore». Sono previste precipitazioni diffuse e persistenti, con quantitativi cumulati elevati, per la provincie di Teramo, Pescara e Chieti; i fenomeni saranno accompagnati da venti di burrasca e mareggiate lungo il litorale. Le nevicate sono previste oltre i 900-1000 metri, nella giornata di oggi e oltre 1400-1200 metri per la giornata di mercoledì.
La Protezione civile regionale ha raccomandato ai Comuni interessati di predisporre e attuare tutte le misure previste dai piani di emergenza e di vigilare il territorio con particolare riferimento alla corretta tenuta dei reticoli idrografici e del funzionamento dei sistemi di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche, invitando i Sindaci a prestare particolare attenzione nelle zone a maggiore rischio allagamento, quelle in cui sono presenti movimenti franosi in atto e su quelle percorse dai recenti incendi estivi. Le norme comportali e di autoprotezione per i cittadini sono consultabili all'indirizzo web: allarmeteo.regione.abruzzo.it.

Voto medio (2 voti; 5.00)
Vota:
counter