Maxiscooter contro auto: muore 29enne giuliese, ferita la ragazza che era con lui FOTO

Il drammatico incidente sulla statale Adriatica, all'altezza del Borsacchio: il giovane è deceduto 4 ore dopo in ospedale a Teramo. L'auto si è immessa da un camping: il conducente indagato per omicidio stradale
12 agosto 2017

ROSETO - Tragico incidente in serata, verso le 21, lungo la statale Adriatica all'altezza del distributore di benzina Rete Italia, a poche centinaiia di metri dal quartiere Borsacchio, nel territorio di Cologna Spiaggia. Nello schianto tra un maxi scooter Yamaha T-max (nella foto) e una autovettura Yaris Verso, è morto un 29enne di Giulianova, Nicolino Nardi. Il giovane non ce l'ha fatta a superare i gravssimi traumi riportati alla testa e alla faccia, dopo il tremendo impatto prima con la macchina e poi con l'asfalto stradale. E' stato trasportato in condizioni disperate all'ospedale Mazzini di Teramo dove l'equipe di neurochirurgia era pronta ad operarlo, ma poco dopo le una è spirato nel reparto di rianimazione. Ferita anche la fidanzata del giovane G.I. di 26 anni, che viaggiava sullo scooter: nonostante sia stata sbalzata anche lei dallo scooterone, ha riportato ferite leggere, ed è stata trasferita all'ospedale di Giulianova. Il T-max Yamaha si è quasi disintegrato nello schianto: la moto si è schiantata contro il retro della Yaris che si era immessa sulla statale Adriatica dal camping nei pressi del benzinaio. Il conducente, un turista in vacanza con la famiglia, non ha dato la precedenza allo scooterone, come dovrebbe dovuto immettendosi da una strada privata, o perch+ non si è accorto dell'arrivo della moto. La vittima non è riuscita a bloccare il mezzo ed evitare di tamponare. Sul posto per i soccorsi il personale del 118, i vigili del fuoco di Roseto e tre pattuglie della Polizia Stradale, cordinate dal comandante Pietro Grimi e dal vice Antonio Brnardi. La presenza dell'area di servizio nei pressi è servita per organizzare un bypass per il traffico, intenso all'ora dell'incidente, lungo la statale. Il magistrato di turno ha aperto un fascicolo sull'incidente e ha disposto il sequestro dei mezzi, ma quando questo accadeva Nicolino Nardi non era ancora deceduto: adesso è probabile che per il conducente della macchina scatti la denuncia per omicdio stradale.

Voto medio (2 voti; 4.00)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle TV Srls Unipersonale da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
Ultimi commenti
Loading...