Michel Martone: dall'Università di Teramo al Governo Monti

Il professore ordinario di Diritto del Lavoro, a soli 37 anni, è diventato vice ministro
29 novembre 2011

TERAMO – C’è un po’ di Teramo nel nuovo Governo Monti. Michel Martone, professore ordinario di Diritto del Lavoro dell’Università di Teramo è stato nominato vice ministro al Lavoro. Il Rettore Rita Tranquilli Leali ha accolto con grande soddisfazione la notizia. "Sono certa – ha affermato – che il nostro giovane Michel saprà promuovere iniziative concrete, volte ad agevolare l’occupazione giovanile e a superare gli ostacoli che attualmente limitano le aspettative, favorendo un precariato incompatibile con il futuro dei nostri giovani". Martone è conosciutissimo per essere diventato professore ordinario a poco più di trent’anni, caso praticamente unico in Italia. Un vero “enfant prodige” che si destreggia con disinvoltura nei salotti televisivi, dove è spesso invitato come opinionista su temi legati al lavoro e ai giovani, il web, dove ha creato un suo blog molto seguito, e la scrittura: dai libri sulla sua materia, ai giornali. “Sono un grafomane”, scrive nel suo blog, dove racconta anche i suoi interessi, come la pallacanestro, la musica (In particolare Jimy Hendrix e Kenny Arcana) e il cinema. “A tutti consiglio le Lezioni americane di Italo Calvino”, scrive ancora nel suo blog. Visti i risultati, conviene dargli retta.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter