Mosciano aspetta il ritorno di Stefano. La magistratura decide nelle prossime ore

Aperta un'inchiesta sul tragico incidente a Santo Domingo: è stato arrestato il conducente del pick-up che ha travolto la moto su cui viaggiavano l'animatore teramano e la fidanzata Erika
07 luglio 2018

MOSCIANO - Se ne saprà qualcosa di più a inizio settimana sui tempi di rimpatrio della salma di Stefano Tullii, l'animatore di Mosciano morto a 26 anni a Santo Domingo, nel tragico scontro della moto Yamaha che guidava contro un Suv Toyota. I famigliari sono assistiti dal personale del Consolato onorario de La Romana e sono in attesa del pronunciamento delle autorità locali sul nulla osta giudiziario. Sull'incidente mortale verificatosi alle porte di Bayahibe, nel tardo pomeriggio di giovedì, indaga infatti la magistatura dominicana. Il conducente del pick-up che ha travolto la moto su cui viaggiavano Stefano e la fidanzata Erika Cannella - genovese, animatrice anche lei nello stesso villaggio -, è stato arrestato per omidicio colposo.
Secondo alcuni testimoni dello schianto terrificante in cui la moto è andata distrutta, l'incidente si è verificato all'imbocco di un'area di servizio della compagnia petrolifera Flor, e il furgone Toyota avrebbe travolto la motocicletta mentre si accingeva ad entrare al distributore. Il web è pieno di drammatiche immagini dello scontro, che ha destato grande impressione: i soccorsi sono stati immediati ma per Stefano Tullii non c'è stata alcuna possibilità di una rianimazione, perchè è morto sul colpo. I traumi riportati da Erika sono serissimi: la frattura del bacino e un grave trauma cranico su tutti hanno costretto i sanitari della Clinica Canela di La Romana a riservarsi la prognosi.
Il cordoglio, la commozione e la partecipazione al dolore della famiglia Tullii hanno invaso il mondo dei social. Da ieri mattina, da quando si è sparsa la tragica notizia, è un susseguirsi di commenti, post, messaggi di addio e di stupore misto a grande dolore. E rimbalzano dappertutto le foto di Stefano sorridente, come tutti lo conoscevano, impegnato nella passione della sua vita, l'intrattenitore simpatico, sempre pronto alla battuta, amico di tutti. Aveva girato il mondo per via del suo mestiere, dall'Eruopa all'Egitto, al Centramerica. Da ogni villaggio, dove ha lasciato amici e colleghi, gli arrivano  in questo momento abbracci e addii virtuali e il suo buonumore e la soddisfazione di ripartire per una nuova stagione è fisso in uno scritto dello scorso q19 maggio: "Il Telefono squilla per vari motivi... Ma quello più affascinante è il giorno in cui rispondi e ti dicono Sabato parti per Santo Domingo All'Eden Village Premium Gran Dominicus... Che Bello!!!... Si Parteeeeeee...."

Voto medio (3 voti; 5.00)
Vota:
counter