Nas nelle aziende agricole: 60 chili di formaggi e salsicce inviati alla distruzione

Carenze igieniche nella conservazione dei mangimi e dei prodotti alimentari e omissioni nella tracciabilità
13 novembre 2017

TERAMO - Sanzioni, sequestri e segnalazioni alle autorità competenti: è il bilancio dei controlli a tappeto
che i Carabinieri del Nas di Pescara hanno condotto in aziende agricole e insediamenti zootecnici di tutto l'Abruzzo e anche nel Teramano. Le ispezioni sono state condotte in collaborazione con i Carabinieri Forestali, con il Nucleo Ispettorato del Lavoro e con le Asl.
In un'azienda zootecnica della provincia sono state elevate sanzioni per carenze igieniche relative al deposito mangimi, mentre in un caseificio, empre dell'hinterland teramano, Nas e Nil hanno riscontrato carenze igienico sanitarie e strutturali, oltre ad errate procedure di rintracciabilità degli alimenti. Oltre 60 chilogrammi fra insaccati e prodotti lattiero caseari sono stati avviati alla distruzione, come disposto dal competente servizio veterinario della Asl.
I controlli si sono concentrati sugli allevamenti di animali da reddito e da latte, quale primo anello della filiera di produzione alimentare che è costantemente vigilata dai militari del Nas. Presi in esame benessere, condizioni igieniche delle stalle e dei locali di servizio, oltre alla rintracciabilità dei mangimi, corretto uso dei farmaci veterinari e dei tempi di sospensione.

Voto medio (2 voti; 5.00)
Vota:
counter
Loading...