Nasce anche a Teramo il Comitato di azione civile "Ritorno al futuro"

Sapere Teramo fa parte della rete che ripropone i valori dell'europeismo, democrazia partecipativa e crescita sostenibile
15 aprile 2019

TERAMO - Si è costituito a Teramo il Comitato di Azione civile “Ritorno al Futuro” - Sapere Teramo. Il Comitato, coordinato da Sandra Renzi e costituito da Raffaella Morselli, Luigi Di Carlantonio, Pietro Costantini, Luca Mastrocola, Giada Marziale, Laura D’Ambrosio e Nazzareno Guarnieri, è parte della rete dei Comitati che si stanno costituendo in tutta Italia per la difesa di quei valori democratici che, una volta considerati unanimemente condivisi, sono oggi minacciati in Italia e nel mondo. Valori quali l’europeismo, la prevalenza del dato scientifico, la crescita sostenibile contrapposta all’assistenzialismo e la tutela della democrazia rappresentativa, sono passati dall’essere le regole del gioco accettate da tutti al rango di mere opinioni. Eppure c’è un’Italia che non si arrende a tutto questo, che non accetta lo sdoganamento di un linguaggio di odio che è del tutto estraneo alla nostra storia e alla nostra cultura. “Il nostro comitato si occuperà in particolare di promuovere la partecipazione attiva e responsabile - ha dichiarato Sandra Renzi, coordinatore del comitato - perché pensiamo che attraverso il confronto e la pluralità delle espressioni culturali il nostro territorio e la nostra Nazione possano crescere, difendendo la democrazia e quei principi costituzionali che abbiamo ricevuto in prestito da chi ci ha preceduto perché fossero trasmessi a chi verrà dopo di noi”.

Voto medio (1 voti; 5.00)
Vota:
counter