Nel 25 aprile di Antifascist* Teraman* c'è la celebrazione dell'altra Resistenza FOTO

Il corteo con cori e striscioni ha raggiunto piazza Orsini per deporre le corone di alloro alla lapide che ricorda Bosco Martese
25 aprile 2019

TERAMO - E' vissuta rigorosamente a distanza dalla celebrazione istituzionale, la commemorazione della vittoria sui nazifaiscsiti della Resistenza teramana voluta da Antifascist* Teraman* questa mattina. Dalla Madonna delle Grazie fino a piazza Orsini, dove è stato celebrato il sacrificio dei caduti nella lotta armata contro la dominazione. Ai cori contro tutti i fascismi, dietro allo striscione 'ai partigiani di ieri e di oggi', i giovani ai quali sisono uniti lungo il percorso tanti altri cittadini teramani e anche rappresentanti della forze politiche cittadine, hanno raggiunto uno dei luoghi simbolo di quello che fu il movimento partigiano cittadino a metà degli anni '40. In particolare, le antifasciste e gli antifascisti teramani hanno deposto due corone d'alloro, una ai caduti della seconda guerra mondiale, sotto alla lapide della sede municipale, l'altra all'epitaffio della fontana dei Due Leoni, che ricorda il sacrificio di libertà dei teramani (e non solo) nella battaglia di Bosco Martese sul finire del settembre 1943. Un applauso e cori davanti allo striscione 'fieri delle vostre azioni, ora e sempre resistenza'.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter