Nel nome di 'Culone' una raccolta fondi per i più bisognosi

L'iniziativa benefica degli amici del compianto Valerio Giannobile: da Empatia la consegna all'Associazione che combatte la sindrome di Wolf-Hirschhorn
11 febbraio 2018

TERAMO - Prima donazione con l'iniziativa "Un anno con Culone", progetto di beneficenza nato per ricordare Valerio Giannobile, il giovane teramano venuto a mancare nell'ottobre 2016. Il progetto si pone l'obiettivo di raccogliere fondi tra chi ha voluto bene a Valerio da destinare ogni anno a chi ne ha bisogno, con un occho di rigurdo per il territorio e per l'infanzia: «In altre parole vogliamo continuare a fare - dicono gli amici di Valerio - quello che Culone non può più fare, aiutare e stare vicino ai più deboli e agli ultimi. Piccoli gesti per ricordare una persona dal cuore gigante che se ne è andata troppo presto, lasciando un vuoto enorme nei nostri cuori e nella nostra città». Venerdì, al bar-libreria Empatia di via Milli a Teramo, si è tenuta la consegna della prima raccolta, che è stata devoluta all'Associazione italiana Sindrome di Wolf-Hirschhorn (Aisiwh), che si occupa di aiutare la ricerca su una malattia rara che colpisce 60 giovani in Italia e di sostenere le famiglie dei ragazzi e delle ragazze affette dalla sindrome (https://www.aisiwh.it/). «Desideriamo ringraziare Giulia Di Bartolomeo - fanno sapere gli amici di Valerio Giannobile -, che è intervenuta a nome dell'Associazione, la famiglia di Valerio e tutto il collettivo di Empatia per la disponibilità e la gentilezza».

Voto medio (1 voti; 4.00)
Vota:
counter
Loading...