Clandestino aggredisce i poliziotti a morsi nel parcheggio dell'ospedale

Atri: drammatica aggressione nel tentativo di fuggire con un passaporto falsificato. Condannato a 18 mesi
16 febbraio 2019

ATRI - Lo hanno fermato per un controllo anti accattonaggio nel piazzale dell'ospedale di Atri ma lui dopo aver tentato di allontanarsi, ha affrontato i poliziotti colpendone uno con uno schiaffo in pieno volto e mordendo l'altro ad una mano. O.M., nigeriano di 32 anni senza fissa dimora, è stato arrestato e condannato per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale oltre a danneggiamento e possesso di un passaporto falsificato, a un anno e mezzo (pena sospesa) nel rito direttissimo. Uno dei due agenti ha riportato una prognosi di dieci giorni per la ferita alla mano. L'episodio a due passi dall'ospedale, dove sono sempre più gli extracomunitari che si arrangiano chiedendo l'elemosina, per lo più stranieri non in regola con la normativa in tema di soggiorno. Il nigeriano alla vista dei poliziotti ha cercato di fuggire, sapendo di essere irregolare in Italia. Quando però è stato bloccato ha reagito con violenza: nella perquisizione personale è stato trovato un passaporto nigeriano visibilmente contraffatto in quanto alterato nelle date di rilascio e di scadenza.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter