Parcheggio incredibile all'ingresso del pronto soccorso: ambulanze e accesso bloccati per oltre un'ora FOTO

Ospedale Mazzini: un automobilista ha abbandonato il mezzo nella 'camera calda'. Auto rimossa dal carrattrezzi: era andato ad accompagnare un parente ad una visita neurologica
08 novembre 2017

TERAMO - Ha dell'incredibile il parcheggio con cui un automobilista ha bloccato oggi pomeriggio, per oltre un'ora, l'ingresso del pronto soccorso dell'ospedale Mazzini di Teramo. Una utilitaria - come si vede nella foto - è stata lasciata all'interno della cosiddetta 'camera calda' proprio davanti all'ingresso del pronto soccorso, nella 'pista' dove di consueto si scaricano dalle ambulanze le barelle con i pazienti. Non è successo come accade spesso, quando i parenti accompagnano fin alla soglia del servizio i pazienti che ad esempio hanno difficoltà a deambulare per poi liberare l'accesso: lo sconosciuto proprietario della vettura ha lasciato la macchina incustodita, scomparendo. E' stato cercato dal servizioi di vigilanza tra i parenti o tra i pazienti in attesa al pronto soccorso, nella zona dell'ingresso o al bar a lungo, ma nessuna traccia. Alla fine il mezzo è stato rimosso con un carrattrezzi perchè le ambulanze non potevano entrare. Dop ancora un pò di tempo, il proprietario è ricomparso: era andato ad accompagnare un parente a una visita neurologica...

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle TV Srls Unipersonale da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
  • enzo
    Scritto il 08 novembre 2017 alle ore 18:14:00
    Come al solito c'è stato il cretino di turno, ma addirittura lasciare l'auto nella zona riservata alle ambulanze è proprio da ritiro di patente a vita e di ricovero immediato in Psichiatria. Prima o poi dovrà andare a riprendere la vettura e a quel punto...farei scattare la pena. Prima una serie di schiaffi seguita da una serie di calci ne l di dietro, poi lo porterei in Psichiatria per una bel TSO. Questo cretino non è una persona normale e quindi deve essere aiutato.
Loading...