Parte l'attività della Commissione Pari Opportunità ad Atri

Prima riunione in municipio: è presieduta dall'ex sindaco Valeria Pirocchi
13 ottobre 2017

ATRI - Da ieri è operativa l'attività della Commissione Pari Opportunità del Comune di Atri. Organi e linee guida sono state approvate nel corso della riunione tenutasi in municipio alla presenza del sindaco Gabriele Astolfi. Sono sette i componenti, con alla presidenza l'ex sindaco Valeria Pirocchi e, come vice presidente, la consigliera comunale Chiara Di Nardo Di Maio, già membro della CPO della Provincia di Teramo. Completano la commissione l'assessore alle Politiche Sociali del Comune di Atri, Giammarco Marcone, la consigliera Francesca Di Febbo, Maria Spezialetti, Lorena Assogna e Alida Alvaro.
«E' un momento importante per la nostra città - ha dichiarato l'assessore Giammarco Marcone - che, istituendo una Commissione Pari Opportunità, lancia un segnale forte e chiaro di civiltà e di crescita. Questa Commissione avrà premura di organizzare attività ed eventi per accrescere la consapevolezza dell'opinione pubblica su questo tema delicato e, purtroppo, tristemente attuale. A questo proposito - ha concluso Marcone - già nel corso di questo primo incontro abbiamo posto le basi per un'iniziativa che sarà realizzata in occasione della "Giornata mondiale per l'eliminazione della violenza sulle donne", che cadrà il prossimo 25 novembre».
«Inizia oggi il nostro percorso - ha affermato la dott.ssa Valeria Pirocchi, presidente della CPO Atri - che, vale la pena sottolinearlo, non si occuperà solo del superamento delle differenze di genere, ma andrà ben oltre, mirando ad ostacolare con determinazione e convinzione ogni forma di discriminazione che possa manifestarsi sotto vari aspetti nella società. Se ancora oggi si sente la necessità di creare Commissioni Pari Opportunità e di intraprendere numerosi progetti riguardo a queste tematiche il motivo è che purtroppo gli episodi di violenza e discriminazione sono molto frequenti nel nostro Paese e il fenomeno è tutt'altro che ridimensionato. I nostri - ha precisato Pirocchi - saranno  principalmente interventi preventivi di sensibilizzazione, che si rivolgeranno in particolare ai giovani, soprattutto in ambito scolastico, con iniziative mirate, volte a superare questi pregiudizi».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter