Pasqua con un cuore nuovo per un 54enne giuliese, trasferito a tempo di record a Bergamo

Il personale del 118 del Mazzini ha organizzato nel giro di tre ore il suo arrivo in Lombardia in elicottero. Un altro (aquilano) è andato invece al San Camillo
21 aprile 2019

GIULIANOVA - Sarà una Pasqua con un cuore nuovo per un paziente giuliese di 54 anni, in lista di attesa per un trapianto, chiamato il Venerdì Santo a Bergamo per sottoporsi all'intervento della vita. Per portarlo in Lombardia in tempo utile per essere sottoposto al trapianto è stata una corsa contro il tempo per gli operatori del 118 di Teramo, diretti dal primario Silvio Santicchia, ai quali è spettato il compito del trasferimento. La sala operativa del 118 è stata attivata poco prima delle 14, quando si era presentata la disponibilità di un cuore espiantato. Il viaggio è stato organizzato in brevissimo tempo, con il ricorso all'utilizzo dell'eliambulanza del 118 dell'Aquila, atterrata al porto di Giulianova dove il paziente era stato trasferito nel frattempo da un equipaggio della Croce Rossa: alle 17:30 il 54enne era pronto per essere sottoposto all'intervento e nel corso della notte poi è stato trapiantato con successo. Sempre nella stessa giornata di venerdì, un altro paziente da trapiantare è stato trasferito nel centro specializzato del San Camillo di Roma, sempre ad opera del personale del servizio di emergenza del 118 del Mazzini. Si tratta di un 56enne aquilano colpito da due infarti a distanza di poco tempo, che era stato ricoverato nella cardiochirurgia dell'ospedale teramano, per il quale i medici hanno ritenuto ormai indispensabile il trapianto di cuore: l'uomo è stato trasferito in ambulanza nel nosocomio romano, dove nelle prossime ore sarà sottoposto a intervento per il trapianto con un cuore nuovo. 

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter