Pescano vicino alla piattaforma, multate sei imbarcazioni

Giulianova: su un'altra imbarcazione c'era un marittimo senza la documentazione completa. Ammende per quasi 2mila euro
11 aprile 2015

GIULIANOVA - Gli uomini della Guardia costiera di Giulianova, diretti dal tenente di vascello Sandro Pezzuto,nei pressi della piattafforma "Giovanna", a circa 21 miglia marine dalla costa giuliese, ha sorpreso 6 imbarcazioni di diporto che erano ferme nei pressi della struttura marina, in zona vietata. E' stato infatti l'aereo della 3° Nucleo Guardia costiera di Pescara ad avvistare i natanti,che presumibilmente erano in pesca di frodo, all'interno del raggio ideale di 500 metri dalla piattaforma, al di sotto del quale la legge vieta la presenza. Da terra è partito il gommone veloce della capitaneria giuliese, che ha bloccato le sei imbarcazioni, impedendo che una di essere si allontanasse. I conducenti dei natanti sono stati multati con sanzioni che ammontano a quasi 1.400 euro. Due delle barche erano anche sprovviste delle dotazioni di sicurezza previste per la navigazione da diporto in funzione della distanza dalla costa. A bordo di un motopesca adibito alla raccolta delle vongole, inoltre, è stato sorpreso un marittimo imbarcato senza essersi sottoposto alle previste visite di idoneità sanitaria a carattere biennale e il Comandante della stessa unità per non aver eseguito l’aggiornamento dei documenti di bordo. Anche in questo caso sono state comminate tre sanzioni amministrative per un totale di quasi 500 euro.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter