Pesce spada pescati illegalmente, sequestro e maximulta da 11mila euro

La guardia costiera sorprende due pescherecci con il pescato da destinare al mercato nero. Altri due casi la scorsa settimana
12 marzo 2020

GIULIANOVA - Tre esemplari di pesca spada, pescati illegalmente, sono stati rinvenuti dal team di ispettori della Guardia costiera di Giulianova a bordo di due pescherecci della flottiglia giuliese, durante una attività di verifica in ambito portuale. I tre pesce spada, calati in acqua fuoribordo, nel tentativo di occultarne la presenza sull’unità. Il prodotto erano pronti per essere immessi sul mercato nero.
E' così scattato il sequestro per una specie che in questo pariodo è particolarmente tutelata vietandone la cattura: a carico dei due pescherecci è stata elevata una sanzione di 11mila euro, oltre all’assegnazione accessoria di complessivi 20 punti sulle rispettive licenze, circostanza quest’ultima che, al ripetersi, può portare alla sospensione prima e addirittura anche al ritiro della licenza di pesca. 

Altri due pesce spada erano stati intercettati una settimana fa, sempre dagli uomini della Guardia costiera giuliese,  dopo il fermo di un mezzo sospetto visto aggirarsi sottobordo alle unità da pesca di rientro dalla loro attività: anche in quella circostanza sono scattati il sequestro del prodotto e la sanzione in materia sanitaria e di tracciabilità, per un ammontare complessivo di circa 3mila euro.
In entrambi i casi il prodotto ittico sequestrato è stato donato ad un ente caritatevole

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter