Ponte San Gabriele, un passo avanti: l'Anas potrebbe anticipare i soldi per l'asfalto

Un altro incontro in Prefettura per risolvere il nodo sicurezza del viadotto: la somma verrà stralciata dal finanziamento del piano stralcio
06 novembre 2018

TERAMO - Messa un attimo da parte la diatriba sulla titolarità del ponte San Gabriele, questa mattina Anas e Comune di Teramo, al tavolo tecnico convocato in prefettura e rinviato dal mese scorso, hanno trovato l'intesa sulla possibilità che l'Ente delle Strade anticipi i soldi per asfaltare l'impalcato del viadotto e per gli  intrventi in messa in sicurezza dei percorsi pedonali. Il tutto a valere sul finanziamento (di 3,1 milioni di euro) previsto dai piani stralcio dell'Anas sulle opere e nella cui lista San Gabriele non sta proprio in cima alla lista, bensì al livello 5 del cronoprogramma: un buon risultato dell'incontro è stato anche quello di ottenere l'impegno di far avanzare questi lavori al livello 3, sulla base della perizia asseverata delle Protezione civile che ha certificato un nesso diretto tra il terremoto del 2016 e i danni al ponte.  

Il Comune )all'incontro c'erno l'assessore comunale al Governo del territorio, Stefania Di Padova e il funzionario ingegnere Pierluigi Manetta), supportato dalle recenti perizie, ha confermato che al momento non risulta esistere alcun problema di carattere statico per il ponte e quindi, alla luce di ciò, che non sussiste l'obbligo di alcuna limitazione particolare, cioè di emanazione di ordinanze restrittive.  

«Siamo particolarmente soddisfatti del risultato dell’incontro  – afferma l’assessore Stefania Di Padova – al termine del quale possiamo dire di aver raggiunto gli obiettivi prefissati. Ci auguriamo ora che l’Anas dia concretizzazione all’intesa, nei tempi più rapidi possibili, vista la conclamata necessità dell’intervento».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter