Primarie: 'Città di Virtù' si schiera con D'Alfonso

Di Bonaventura e Albi invitano gli aderenti a sostenere una «guida autorevole e di grandi capacità progettuali»
07 marzo 2014

TERAMO - "Città di Virtù" si schiera alle primarie del centrosinistra di dopodomani con Luciano D'Alfonso e invita i suoi iscritti e simpatizzanti a sostenerlo con il proprio consenso. Nel gran movimento pre-elettorale, in piena fase di formazione delle liste in competizione per le amministrative del 25 maggio, Valdo Di Bonaventura e Paolo Albi fanno dichiarazione di voto, indicando nell'ex sindaco di Pescara «la guida autorevole e di grandi capacità progettuali», necessaria per «mettere la parola fine ad una conduzione della Regione Abruzzo che ha mostrato tutti i suoi limiti politici, di visione e gestionali. Occorre ora riprendere la strada maestra dello sviluppo impetuoso che l'Abruzzo, ormai da troppi anni fermo, merita e di cui le sue forze sociali e produttive sono naturalmente capaci». Città di Virtù plaude al'iniziativa delle primarie del 9 marzo «intese non meramente del centrosinistra ma di tutte le forze di cambiamento e di innovazione». Invita così gli aderenti ma anche i cittadini a recarsi ai seggi domenica per esprimere la propria preferenza, «fermo restando l’apprezzamento per tutte e tre i candidati, per Luciano D'Alfonso che - scrivono Di Bonaventura e Albi - nella nostra valutazione rappresenta il candidato che più può incarnare, per intelligente progettualità e solida capacità di interlocuzione con i mondi più effervescenti e produttivi della Regione, quelle speranze di innovazione e sviluppo per le quali noi ci siamo sempre battuti».

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter