Problemi nel Laboratorio analisi del Mazzini, incontro dei tecnici di FiteLaB

Con il presidente regionale Palumbieri analizzate le difficoltà che hanno portato allo sciopero. Prossimo un incontro con l'assessore Paolucci
03 luglio 2018

TERAMO - Riunione dei vertici FiteLaB abruzzesi con i tecnici di laboratorio biomedico del presidio ospedaliero Mazzini di Teramo. Il presidente regionale (nonchè vicepresidente nazionale) Vincenzo Palumbieri ha fatto il punto, assieme a una delegazione della Uil, sulla recente manifestazione di parte del personale del Laboratorio analisi. Sono state di nuovo rimarcate le difficoltà lavorative prima fra tutte l’incertezza del rilascio di un referto all’utenza durante le ore notturne: seppur valutato dal clinico in servizio nel Reparto che richiede la prestazione, il referto resta senza firma - dicono i tecnici di laboratorio - anche all’atto della riconsegna al paziente. «A questa problematica si aggiunge la difficoltà manifestata dagli stessi Tecnici, nel poter interagire all’occorrenza, per un consulto diagnostico, con il medico del Laboratorio reperibile o con quello del Reparto richiedente. Situazioni dubbie sulle quali occorre riflettere per ricercare delle soluzioni idonee». Palumbieri ha annunciato la riunione, nei prossimi giorni, del Consiglio Direttivo di FiteLaB Abruzzo per riportare alcune proposte all'assessore alla Programmazione Sanitaria Silvio Paolucci, utili a ristabilire un clima lavorativo più sereno.

Voto medio (3 voti; 4.67)
Vota:
counter