Recuperato cadavere in mare, potrebbe essere quello dell'insegnante pescarese scomparso

In nottata il corpo senza vita è stato notato da alcuni pescatori. Recuperato dalla Capitaneria di porto e trasferito all'obitorio di Pescara
24 maggio 2019

TERAMO - Potrebbe appartenere a Roberto Sciarra, il 42enne istruttore di fitness scomparso da Pineto lo scorso 20 aprile, il corpo senza vita rinvenuto da alcuni pescatori all'altezza della foce del fiume Saline, al confine tra i comuni di Silvi e Città Sant'Angelo ieri notte da alcuni pescatori. Ne danno notizia i carabinieri, che riferiscono del ritrovamento del cadavere di un uomo a circa un miglio dalla costa: l'abigliamento dell'uomo corrisponderebbe infatti a quello del pescarese scomparso, le cui ricerche, per mare e per terra erano state sospese dopo una settimana trascorsa senza risultati. Il recupero è stato effettuato dal personale della Capitaneria di porto di Pescara: la salma è stata portata all'obitorio di Pescara, in attesa delle determinazioni dell'autorità giudiziaria.

ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter