Rimozione dei veicoli, regole certe e nuove tariffe per i trasgressori

Il Comune emana per la prima volta il regolamento per affidare il servizio ai concessionari, e inizia a guadagnarci sopra
19 marzo 2014

TERAMO - Rimozione coatta e blocco degli autoveicoli: scattano nuove regole nel Comune di Teramo che introduce per la prima volta un regolamento ad hoc con cui oltre a garantire trasparenza in termini di applicazione di tariffe certe e scaglionate per fasce orarie, riesce anche a rosicchiare margini di guadagno dalla concessione ai privati. Il testo approda la prossima settimana in Consiglio comunale e ha la finalità di tutelare sia chi commette le infrazioni dalla discrezionalità che i concessionari potrebbero applicare nelle tariffe, ma anche l'ente che oltre alla possibilità di applicare penali di 200 euro per ogni inadempimento a carico delle ditte concessionarie, introduce nel bando per l'affidamento del servizio un "aggio". Il servizio, di durata biennale, verrà aggiudicato a chi corrisponderà una percentuale di introiti più alta al Comune fino al 20% "In realtà non si tratta di cifre enormi visto che parliamo di un affidamento che si aggira 20mila euro - spiega il comandante dei vigili Franco Zaina -. Questo poichè nel capoluogo il numero delle rimozioni è sceso sensibilmente e va dalle 350 alle 500 all'anno. Una diminuzione dovuta soprattutto alla diminuzione delle segnalazioni della Team che si è dotata di un mezzo capace di aspirare i rifiuti sotto i veicoli senza la necessità di intervenire per rimuoverli". «Con il nuovo regolamento - spiega l'assessore con delega alla Polizia municipale Giacomo Agostineli - la materia viene disciplinata per la prima volta, passando dal quonto settore, quello dei Trasporti, direttamente al Comando dei Vigili". Un passaggio formale che però avrà ricadute sensibili in termini di garanzie ai cittadini. Con la pubblicazione del regolamento sul sito del Comune, gli automoblisti potranno verificare la conformità delle tariffe applicate a quelle fissate nel bando e che saranno diversificate a seconda delle fascia oraria in cui sarà applicata la della sanzione, il peso dei veicoli in tonnellate, indennità chilometriche ma anche tariffe modulari sui giorni del servizio di custiodia.

Voto medio (3 voti; 3.67)
Vota:
counter