Rischia di soffocare a tavola per un pezzo di bistecca. Salvato dall'amico 'guidato' per telefono dal 118

Pineto: drammatico soccorso in una braceria. Il 28enne è diventato cianotico e ha rischiato un arresto cardiaco. Quando è arrivato il medico aveva ripreso a respirare
21 aprile 2019

PINETO - Se l'è vista davvero brutta D.R., 28 anni, che ieri sera mentre era a cena con alcuni amici in una braceria di Pineto, ha rischiato di morire soffocato da un pezzo di bistecca, come si suol dire, andato di traverso. Sono stati attimi di vera concitazione, con gli amici che presi dal panico hanno chiesto subito i soccorsi, e incapaci di aiutarlo. Ormai cianotico, il 28enne è stato salvato grazie alla professionalità dell'operatore di centrale del 118 e dalla collaborazione di un amico che si è prestato a tentare la manovra di disostruzione, guidato al telefono. Con non poca difficoltà ma con tanto sangue freddo, l'amico, dietro le istruzioni dell'addetto al triage del servizio di emergenza, è riuscito a liberargli parzialmente le vie aree, dandogli la possibilità di tornare a respirare, proprio mentre il giovane rischiava di andare in arresto cardiaco. Nel frattempo sul posto è arrivata l'ambulanza del 118 e il medico ha potuto concludere la manovra di rianimazione, estraendo quel che restava del grosso pezzo di carne e portando a termine con successo il soccorso. Il 28enne è stato trasferito all'ospedale di Atri per una serie di controlli, per essere poi dimesso in nottata senza alcuna ulteriore conseguenza

Voto medio (3 voti; 4.67)
Vota:
counter