Sant'Anna, dopo lo scippo a una donna, ancora episodi violenti: fallisce colpo alla sala scommesse

I ladri hanno forzato tre vetrine ma una volta dentro non trovano i soldi e fuggono: ripresi dalle telecamere. I residenti vogliono più controlli
09 aprile 2019

TERAMO - Raid ladresco senza bottino la scorsa notte tra piazza Sant’Anna e il Palazzo Melatino. Tre giovani incappucciati, attorno alle 3, hanno tentato in tutti i modi di forzare gli ingressi della sala scommesse Gold Bet di largo Melatini. Due tentativi, su altrettante aperture sul lato di via Torre Bruciata sono andati a vuoto, nel primo perché hanno trovato una inferriata e nell’altro perché dietro c’è una porta murata. Sono riusciti alla fine sul lato più esposto quello anteriore di ingresso, ma dopo aver forzato la saracinesca con un piede di porco e aver distrutto la vetrina, sono rimasti pochissimo tempo all’interno della sala perché non c’era traccia dell’incasso, che il titolare ogni sera per abitudine porta via con sè. Sono fuggiti lasciando dietro di loro una scia di danni consistenti, ma la loro azione è stata ripresa dalle telecamera interne della sala scommesse. Le immagini sono al vaglio dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Teramo, diretti dal tenente colonnello Riziero Asci. Il tentativo di furto torna a portare all’attenzione cittadina la frequenza di casi di cronaca in questa zona della città, fino a ieri teatro di risse, spaccio e danneggiamenti notturni alle auto, e di recente protagonista di fatti di cronaca più gravi. Risale infatti allo scorso 28 marzo lo scippo ai danni di una anziana, che stava rincasando. La donna, attorno alle 23, è stata avvicinata in via Antica Cattedrale, da due sconosciuti, entrambi di colore, che l’hanno spintonata per rubare la sua borsetta che conteneva poco denaro e documenti. L’anziana è riuscita a non cadere, era sotto choc e a chi l’ha aiutata, trovandosi sul posto senza poter intervenire per inseguire i due in fuga, ha detto di non voler essere accompagnata in ospedale. Si tratta di episodi molto seri sui cui i residenti e il comitato di quartiere vogliono alzare l’attenzione, per trovare una soluzione che assicuri sicurezza in una zona molto frequentata del centro storico.

Voto medio (1 voti; 4.00)
Vota:
counter