Schianto in galleria con incendio, con due codici 'rossi' e quattro 'gialli': simulazione riuscita FOTO

Tra Val Vibrata e San Benedetto squadre di emergenza dei vigili del fuoco, 118, polizia autostradale e società autostrade testano il piano di intervento
09 novembre 2017

ALBA ADRIATICA - Dopo l’ambiente ferroviario, recentemente oggetto di analoga attività addestrativa, questa mattina si è svolta una ulteriore esercitazione in provincia, nello scenario, del tutto diverso, della galleria autostradale “Colle Di Marzio”, a ridosso del confine con le Marche tra gli svincoli Val Vibrata e San Benedetto, sulla carreggiata nord.
L'ipotesi di emergenza è stata quella di un grave incidente in galleria, con sviluppo d’incendio, tra un autocarro ed un minibus, con conseguente gestione delle contestuali attività di governo della circolazione autostradale e di soccorso tecnico e sanitario per il recupero delle sei persone ferite (2 codici rossi e 4 codici gialli), nonché per l’evacuazione e l’assistenza degli occupanti dei mezzi incolonnati in galleria.
L’esercitazione, coordinata dalla Prefettura di Teramo, è stata promossa d’intesa con la Direzione 7° Tronco di Autostrade per l’Italia per testare la risposta operativa nel contesto delle gallerie autostradali, ma sooprattutto i flussi di comunicazione tra i comandi e gli Enti preposti agli interventi, i tempi e le modalità, l’efficacia della risposta operativa in generale.   
La macchina dei soccorsi, attivata alle 10,23, è stata costituita nell’occasione dalle sole Forze teramane deputate agli interventi in autostrada, per il soccorso tecnico urgente (Vigili del Fuoco del Distaccamento di Nereto), per il soccorso sanitario (Servizio di Emergenza “118”, con il prezioso ausilio del Corpo Volontari della Croce Rosa italiana) e per il controllo della circolazione stradale (Polizia Stradale del Centro Operativo Autostradale ed i nuclei della Società Autostrade).
Sono stati invitati tra gli osservatori: i rappresentanti teramani e marchigiani delle FF.OO., dell’ANAS e dei Comuni territorialmente interessati che, al reale verificarsi di un grave incidente nella citata galleria, potrebbero essere chiamati a fornire il proprio, competente apporto.
Al termine dell’esercitazione, che ha richiesto l’attivazione di un Posto Medico Avanzato, si è svolto un de-briefing presso il Casello autostradale di Mosciano Sant’Angelo, per una pronta verifica degli esiti della stessa.
Nella circostanza la Direzione 7° Tronco ha comunque garantito il flusso veicolare sull’arteria autostradale, deviando il traffico, in doppio senso di marcia, nella carreggiata non interessata dall’esercitazione.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter