«Scuole al Campus, un decalogo per le evacuazioni e carte sulla sicurezza»

Sono le richieste del Comitato dei genitori che vuole un incontro pubblico con le istituzioni
16 febbraio 2017

TERAMO - Spostare gli alunni delle scuole già definite poco sicure nei locali dell'Università a Colleparco. E' quanto chiede, tra le altre cose, il comitato Genitori per la Sicurezza nelle scuole di Teramo che, con una una lettera inviata a Comune, Provincia, dirigenti scolastici, Rettore e Prefetto ha invitato gli enti preposti a convocare con urgenza un incontro nel quale discutere delle "procedure e dei piani cittadini e degli istituti scolastici in caso di eventi sismici, anche in merito alle modalità di evacuazione e alla viabilità di emergenza".

Sul tavolo anche la "richiesta di informazioni aggiornate in merito all'avanzamento delle attività volte alla costituzione del mini polo scolastico in zona Acquaviva-D'Alessandro e quello di Piano D'Accio-Stadio" e la "richiesta di informazioni di dettaglio sulle verifiche di vulnerabilità in corso". Una richiesta, quella della convocazione di un apposito incontro, che i genitori hanno inviato, per conoscenza, anche al Presidente della Regione Abruzzo, al commissario straordinario per la ricostruzione Sisma 2016, al Ministro dell'istruzione e
all'autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza.

La paura, dopo le dichiarazioni di gennaio della commissione Grandi Rischi e le scosse che continuano ad interessare il centro Italia, sembra infatti aumentare di giorno e così i genitori tornano a chiedere rassicurazioni, a partire dalla pubblicazione dei documenti inerenti i piani di evacuazione delle scuole.
Sotto accusa "la poca chiarezza ed organizzazione nella comunicazione di emergenza tra scuole e genitori", che aumenterebbe le preoccupazioni. Tra le richieste del comitato anche l'organizzazione di una procedura in base alla quale "in caso di sisma superiore ad una determinata magnitudo da concordare, vengano avvisati i dirigenti scolastici dagli enti preposti in modo che sia organizzata l'evacuazione degli edifici scolastici a scopo precauzionale anche laddove la scossa tellurica non sia stata percepita".

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter
Commenti

« Lascia il tuo commento »

I tuoi commenti sono i benvenuti se seguirai le semplici indicazioni riportate qui sotto.
  • I commenti devono riguardare solo informazioni presenti nelle notizie
  • Non inserire commenti per conto di terzi, per sentito dire o altro: i commenti devono essere frutto della tua personale esperienza
  • Non usare parole e termini offensivi, anche se hai un giudizio negativo in merito all'argomento trattato
  • Non utilizzare questo spazio per fare pubblicità, di qualunque tipo
  • Segui le indicazioni di base della netiquette, come ad es. non scrivere tutto in caratteri maiuscoli
I commenti inseriti devono corrispondere a verità ed essere espressi in modo dettagliato e comprensibile.
Per ogni commento il sistema provvederà a salvare il tuo indirizzo IP e l'ora in cui è stato inserito il commento ai fini di perseguire legalmente tutti quei commenti che non rispetteranno le regole sopra elencate.
Ricorda che ci riserviamo di eliminare senza alcun preavviso tutti i commenti da noi ritenuti offensivi o non rispettosi delle precedenti indicazioni.
Emmelle.it non è responsabile dei commenti scritti dagli utenti.
Grazie per la collaborazione.
La Redazione di emmelle.it
Dichiaro che il commento da me inserito corrisponde a verità,
e rispetta tutte le indicazioni riportate nella guida di compilazione.
Dichiaro inoltre di aver letto l'informativa sulla privacy e di liberare
Emmelle TV Srls Unipersonale da qualsivoglia responsabilità
relativamente al contenuto del commento da me inserito.

 
Attiva la notifica per essere aggiornato via email sui nuovi commenti all'articolo
Loading...