Sequestrata una tonnellata e mezza di botti

Controguerra, la Finanza li ha scoperti a bordo di un furgone. Due denunce
30 novembre 2010

NERETO - Oltre una tonnellata e mezza di botti, pronti per l'uso, è stata sequestrata dagli agenti della Guardia di finanza di Teramo. Le Fiamme gialle hanno bloccato nei pressi di Controguerra un furgone alla cui guida c'era un uomo di nazionalità rumena. All'interno del mezzo, nascosti in contenitori di cartone, c'erano i botti destinati alla commercializzazione in un mercato in cui la richiesta è in aumento per l'approssimarsi delle festività di fine anno. Si tratta di materiale, di proprietà di un uomo di San Benedetto del Tronto, sprovvisto di qualsiasi autorizzazione, prescritta per questo particolare tipo di merce, tutta ricompresa nella IV categoria. Sia il conducente del mezzo che il proprietariio dei botti sono stati denunciati a piede libero mentre la merce è stata sequestrata e custodita nei magazzini della Finanza in attesa delle decisioni del magistrato.

 

 

 

 

 

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter