Studentessa teramana aggredita nell'ascensore e palpeggiata da due pakistani. Messi in fuga da un passante, sono stati denunciati

L'episodio in centro storico: la 23enne è stata avvicinata mentre rincasava dall'Aperistreet. I due stranieri sono stati rintracciati nelle vicinanze dai carabinieri e bloccati
09 giugno 2019

TERAMO - Avrà uno strascico giudiziario l'Aperistreet di ieri sera per due cittadini pakistani di 22 e 41 anni, residenti a Teramo. Sono stati denunciati a piede libero per violenza sessuale per aver aggredito una studentessa teramana di 23 anni che stava rientrando a casa dopo la festa. E' successo attorno alle 3.30 in centro storico. I due extracomunitari l'hanno avvicinata mentre entrava nell'ascensore del condominio dove abita e l'hanno palpeggiata in diverse parti del corpo. Sono state le urla della ragazza ad attirare l'attenzione di un passante, il cui intervento è servito a mettere in fuga i due pakistani. Grazie alla descrizione della vittima e del testimone, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile del comando di Teramo, diretti dal tenente colonnello Riziero Asci, sono riusciti a rintracciare entrambi nei dintorni dell'abitazione e a bloccarli. Sono stati trasferiti in caserma e dopo le formalità di rito sono stati denunciati alla magistratura per concorso in violenza sessuale. I due hanno un regolare permesso di soggiorno in Italia e risultano incensurati.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter