Sul Lotto 0 arriva il combustibile del futuro: ecco la prima pompa in Abruzzo con il metano liquido

Sabato l'inaugurazione di Sosta Gustosa, l'innovativa stazione di servizio a marchio Eni con il GNL
07 febbraio 2018

TERAMO - Teramo è tra le prime città italiane, l'unica in Abruzzo e la seconda del Sud Italia dopo Brindisi, a poter contare su un impianto di distribuzione di gas naturale liquefatto, il Gnl. Definito il metano del futuro, l'innovativo carburante ecologico e conveniente, viene erogato nella nuova stazione di servizio a marchio Eni, Sosta Gustosa, lungo la zona ovest del Lotto Zero, realizzata di recente e che sarà inaugurata sabato prossimo, 10 febbraio. Si tratta di una innovazione che apre alla rivoluzione nel combustibile per autotrazione. Nei prossimi anni è destinato a sostituire il gasolio: le principali case produttrici di camion e mezzi pesanti, stanno convertendo parte delle proprie linee di produzione per i veicoli a metano liquido e in un futuro molto vicino molte nazioni, come l'Austria, consentiranno il transito sul proprio territorio ai soli mezzi pesanti “ecologici”. Ma il Gnl, non interesserà solo i tir, in quanto il moderno sistema installato presso la stazione del Lotto Zero consentirà l’istantanea rigassificazione del metano liquido così da poter rifornire le tradizionali auto bi-fuel. Quella di Sosta Gustosa a Teramo è proprio una bella sfida, visti i costi di realizzazione, per Petrolbitumi srl, società titolare della stazione di servizio. “Siamo convinti che in futuro saranno sempre di più i mezzi pesanti a metano liquido - spiega Fabrizio Coppa Zuccari, direttore generale della società titolare di circa 50 impianti di rifornimento carburanti tra Abruzzo, Marche e Molise -. Non penso si debba parlare di scommessa - continua - in quanto il GNL è già una realtà per centinaia di autotrasportatori, che attraverso l’utilizzo di questo carburante e una rete sempre più capillare, possono rifornirsi in modo sicuro e conveniente, risparmiando non poco sui costi generali di trasporto. Ma i vantaggi - conclude Coppa Zuccari - sono anche per gli automobilisti bifuel, in quanto il liquido venendo rigassificato risulta idoneo alle attuali automobili a metano». Come questo sia l'avamposto della rivoluzione tecnologica lo dimostra il fatto che il metano liquido arriva dal centro di stoccaggio del porto di Marsiglia, che raccoglie prodotto originario in particolare del Qatar e degli Stati Uniti: dal 2020, vista la rilevanza che va sempre più assumendo il metano liquido, dovrebbe entrare in esercizio la prima base di carico italiana, in fase di realizzazione a Ravenna.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter