Taglio del nastro a Radiosanit, con Risonanza Canon e nuovo reparto FOTO

L'amministratore unico Mario Verdecchia ha inaugurato l'apparecchiatura unica in Abruzzo. Il saluto del sindaco Di Girolamo e della Asl
14 dicembre 2018

ROSETO - Grande festa questa mattina a Roseto, nella sede di Radiosanit, per l'inaugurazione della nuova Risonanza Magnetica ad alto campo da 1,5 Tesla. C'erano autorità civili e religiose per il taglio del nastro da parte dell'amministratore unico di Radiosanit, il commendator Mario Verdecchia, assieme ai figli Luca, direttore generale, e Grazia, direttore amministrativo. Sono stati loro a illustrare ai presenti le caratteristiche della nuova apparecchiatura Canon Vantage Elan MRT-2020, con cui si punta a soddisfare la crescente richiesta di prestazioni diagnostiche, garantendo qualità molto elevata, attenzione al benessere della persona e tempi di attesa ridotti al minimo.
«Oggi è una giornata importante - ha detto Mario Verdecchia -, il coronamento di un percorso che dura da quarant’anni e che ci ha visto crescere e passare dai pochi dipendenti iniziali ai circa 70 collaboratori odierni. Il nostro successo nasce dalla passione che mettiamo nel nostro lavoro, avendo sempre cura di tenere il paziente al centro e di pensare prima di tutto al suo benessere. Una filosofia che ci ha premiati e che ha fatto di questo percorso un’avventura emozionante e gratificante».
La cerimonia è stata anche l’occasione per inaugurare il nuovo reparto dedicato alla Risonanza, su un’area di circa 400 metri quadrati che ha ampliato i 3.000 già attivi della struttura.
La tecnologia applicata all'apparecchiatura è stata illustrata dal presidente Canon Medical System Italia, Pasquale Rossi, e dal Project Manager Canon, l'ingegnere Matteo Milanesi. In particolare sono stati sottolineati tre punti di forza: il tunnel più corto e più ampio rispetto alle macchine tradizionalmente presenti sul mercato; la possibilità di ottenere immagini di ottima qualità senza che il paziente debba assumere posizioni scomode; la tecnologia ‘Pianissimo’ che riduce di oltre il 90% la rumorosità della macchina. «Tutte innovazioni che aiutano il paziente a sentirsi più a suo agio, rendendolo meno ansioso e quindi più collaborativo – ha affermato Rossi – con un beneficio notevole anche in termini di affidabilità dell’esame».
Un momento significativo è stato il collegamento in diretta con Mr. Hatekeyama, vice presidente del Consiglio di amministrazione di Canon Medical System Europa che, dalla sede olandese dell’azienda, ha ringraziato Radiosanit per la fiducia accordata a Canon e ha sottolineato il carattere innovativo della nuova macchina, frutto di un processo di ricerca e sviluppo incentrato sull’attenzione al paziente.
Il sindaco di Roseto, Sabatino Di Girolamo, ha sottolineato come la sanità pubblica debba riprendere slancio e possa avere un impulso proprio dalla collaborazione con strutture all’avanguardia come Radiosanit. Sulla collaborazione tra sanità pubblica e sanità privata si sono concentrati anche il direttore amministrativo della Asl di Teramo, Maurizio Di Giosia e il dirigente Tommaso Migale.
Il Direttore Sanitario della Radiosanit, Antonio Sparvieri, è poi intervenuto per sottolineare la disponibilità aziendale al dialogo e alla collaborazione con le realtà ospedaliere e sanitarie del territorio, con l’obiettivo di offrire al paziente il miglior servizio possibile.
Al termine degli interventi, il vicario generale del vescovo di Teramo, padre Aldino Tomassetti, ha impartito la bendezione all'apparecchiatura e al nuovo reparto Radiosanit.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter