Terremoto, al Genio Civile arrivano 632 richieste di risarcimento danni

Per i controlli sorteggiate 171. Teramo ha il più alto numero di domande, seguono Castiglione Messer Raimondo e Campli
07 settembre 2010
TERAMO - Sono 632 le richieste di risarcimento presentate dai cittadini dei Comuni fuori del cosiddetto “cratere” per i danni procurati dal terremoto. Fra queste ammontano a 171 quelle sorteggiate dal Genio Civile, con una procedura concordata con gli Ordini professionali, per procedere ai dovuti controlli su perizie e documentazione. La procedura che si è data l’assessorato all’Urbanistica della Provincia ha permesso di superare l’impasse che si era creato in questi mesi. Un blocco dovuto al fatto che le disposizioni relative alle richieste di risarcimento non chiarivano con quali criteri effettuare i “controlli a campione” previsti, in una circolare della Protezione Civile. Ieri in seduta pubblica nella sede del Genio Civile si è proceduto ad un sorteggio (il 10% di tutte le domande relative ad abitazioni classificate A e il 30% di tutte le abitazioni classificate B, C, E).Sul totale delle arrivate  ne sono state “estratte” 171 sulle quali, ora, l’ufficio, procederà a compiere delle verifiche sia rispetto alla documentazione amministrativa che alle perizie tecniche “giurate”. “Una mole di lavoro totalmente straordinaria per quantità e per tipologia della quale la Provincia si farà totalmente carico - dichiara l’assessore all’urbanistica, Francesco Falasca che annuncia: “costituiremo un apposito ufficio per la gestione delle verifiche con l’obiettivo di procedere in tempi celeri compatibilmente con le risorse professionali a nostra disposizione tenuto conto che dobbiamo continuare ad assicurare l’attività ordinaria del Genio Civile”. E’ dai cittadini del comune di Teramo che è arrivato il maggior numero di richieste di rimborso danni: 319  e ne saranno controllate 68; al secondo posto c’è il comune di Castiglione Messer Raimondo con 80, al terzo posto Campli con 68 domande. Tutte le pratiche non sorteggiate verranno restituite ai Comuni che potranno procedere con le proprie determinazioni in merito alla richiesta di rimborso avanzata dai cittadini. Da domani, sul sito dell’ente, saranno consultabili i verbali del sorteggio.
Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter