Un altro ciclone sulla TeAm, il sindaco D'Alberto ha rimosso il presidente del Cda Bozzelli

Pubblicato a sorpresa il decreto con cui viene revocata la designazione del proprio rappresentante. Consulenze legali e conflitto di interessi quale motivazione
06 maggio 2019

TERAMO - Inadempienze nei rapporti societari, conflitti di interessi in transazioni con dipendenti licenziati, ma soprattutto scarsa trasparenza nei confronti degli organi di vigilanza e ricorso ingiustificato alle consulenze legali: sarebbero queste alcune delle contestazioni con cui il sindaco di Teramo, Gianguido D'Alberto, ha revocato dall'incarico il presidente della Teramo Ambiente, Pietro Bozzelli.
La notizia arriva direttamente dall'albo pretorio del comune di Teramo, dove è stata pubblicata proprio questa mattina il decreto n. 6 con cui si procede alla revoca della designazione, da parte del Comune, del proprio componente (e presidente) del Consiglio di amministrazione della partecipata. L'esonero arriva in un momento particolarmente delicato della vita della municipalizzata dell'igiene ambientale, nonostante proprio lo stesso sindaco aveva chiesto di 'abbassare i toni' in attesa della soluzione della procedura giudiziale che avrebbe aggiudicato le quote private ad un altro socio, attraverso l'asta che si è tenuta lo scorso 17 aprile e contro il cui esito (aggiudicazione provvisoria alla Comir srl del Gruppo Gavioli) è stata proposto ricorso dall'imprenditore teramano Franco Iachini che per primo aveva proposto l'acquisto del 49% privato.

In una nota il Comune annuncia l'avvenuta revoca e spiega che la decisione "scaturisce dalla necessità di dare nuovo impulso alle attività della società di raccolta dei rifiuti, una decisione non semplice, opportunamente valutata e anche dolorosa, che giunge alla luce delle valutazioni che l’amministrazione comunale ha ritenuto di dover condurre nei mesi passati, all’esito delle quali appare improrogabile l'urgenza di individuare una nuova governance che, in adesione agli indirizzi indicati dall'amministrazione comunale, sappia sviluppare una decisa attività di rilancio e riqualificazione, dando nuova efficacia alla operatività dell'azienda, certezze occupazionali per i dipendenti e chiarezza nella gestione tecnico-amministrativa". L'amministrazione aggiunge anche che nei prossimi giorni verrà pubblicato il nuovo bando per la richiesta delle candidature.
Pietro Bozzelli, ingegnere nucleare di 63 anni, fu nominato alla guida della Teramo Ambiente dall'allora sindaco Maurizio Brucchi, nel 2015 e confermato nel settembre 2017.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter