Truffano 2.500 euro a un agricoltore vendendo online un trattore che non c'è

Silvi: i due sono stati intercettati all'uscita della filiale delle Poste dove avevano incassato il denaro
13 febbraio 2018

SILVI - Avevano messo on line la venita di un trattore che non esisteva, in attesa di trovare un acquirente da truffare. E c'erano riusciti, se non fosse stato per l'intuizione dei carabinieri che hanno intercettato i due complici all'uscita dell'ufficio postale do aver incassato fraudolentemente il vaglia con l'acconto di 2.500 euro. E' successo a Silvi: Francesco Panunzio, 66 anni, di Silvi e Luigi Fiorente, 52 anni, di San Severo (Foggia9; sono stati arrestati per truffa aggravata. La vittima del loro ben organizzto raggiro è un acquirente aquilano che aveva trattato il passaggio di proprietà di un trattore per la somma di 4.000 euro. I venditori erano riusciti a convincere l'uomo a versare la caparra con un vaglia postale di cui avevano preteso la copia via mail: una volta confermato il versamento della somma, avevano ingannato l'acquirente inviandogli un falso link di Poste Italiane dove inserire i codici necessari per la conferma del versamento. In realtà le password erano finite nelle mani della coppia di truffatori che le avevano utilizzate per abilitare l'incasso allo sportello.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter