Turista strappato alla morte in acqua da bagnina e agente della Polizia stradale FOTO

Pineto: intervento salva vita nel tratto di mare dello chalet Donna Italia. L'uomo di 80 anni trasferito in elicottero al Mazzini
12 agosto 2019

PINETO - E' stato salvato quando il suo cuore si era già fermato, grazie alla pronta reattività di una bagnina e di un agente della Polizia Stradale di Pineto fuori servizio. Deve infatti la vita a qualche frazione di secondo, F.M., il turista aquilano di 80 anni, che nel pieno del solleone prendeva un bagno al limite delle acque sicure nel tratto di mare davanti allo chalet Donna Italia. Maria Niccolò, bagnina della Cooperativa Torre Rosa, in servizio in quel tratto di arenile, ha notato il suo corpo galleggiare e all'improvviso rigirarsi in acqua. Si è tuffata per raggiungere il turista e ha notato che era in arresto cardiaco e cianotico. L'ha riportato a riva, dove è accordo anche l'agente della Stradale Alessandro Cimini, che ha praticato sull'uomo le manovre rianimatorie, assieme a una dottoressa presente sulla spiaggia. Sono stati attimi fondamentali per salvare l'uomo che si è ripreso, mentre sul posto intervenivano anche gli operatori volontari della Pros Pineto e l'ambulanza del 118. Da Pescara è atterrata l'eliambulanza che alle 13:30 ha trasferito il turista, una volta stabilizzato, all'ospedale Mazzini di Teramo. Qui i sanitari gli hanno prestato tutte le cure del caso, ricoverandolo a scopo precauzionale. 

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter