Ubriaco manda la convivente all'ospedale a calci e pugni: arrestato a Nereto

Il gip accoglie la richiesta della procura. La donna ha riportato lesioni guaribili in 21 giorni
11 luglio 2019

NERETO - Finisce in carcere dopo l'ennesima violenza nei confronti della convivente, presa a calci e pugni l'ultima volta una settimana fa. Mirko Scataglia, 45enne di Nereto, è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Nereto che ieri sera gli hanno notificato il provvedimento del gip su richiesta della procura teramana. L'uomo è accusato di aver più volte usato violenza nei confronti della convivente e spesso sotto l'efetto dell'alcol. Lo scorso 5 luglio, in particolare, le lesioni procuratele con calci e pugni, sono state giudicate  guaribili, dai medici del pronto soccorso dell'ospedale di Sant'Omero, in 21 giorni.

Voto medio (0 voti; 0)
Vota:
counter